+39 0825558247 info@colopolo.it
+39 0825558247 info@colopolo.it
Best Seller
€845
Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

1919

Perchè prenotare con noi?

  • Miglior prezzo garantito
  • Assistenza clienti 24/7
  • Esperienza diretta sui Viaggi proposti
  • Viaggi Assicurati e Garantiti

Hai qualche domanda?

Compila il Form oppure chiamaci

0825 558247

info@colopolo.it

  • Durata: 8 Giorni
  • Persone : 2
  • Marzo - Settembre 2022
  • Principali Aeroporti
  • Codice CLPL - 70
Scopri la Sardegna al volante, un’isola per rilassarsi e sognare ad occhi aperti
 

Partenza da:

Principali Aeroporti

Imbarco:

1 Ora prima della Partenza

Servizi Inclusi

  • Volo di andata e ritorno.
  • Soggiorno nell'hotel scelto a Costa Smeralda
  • Trattamento scelto a Costa Smeralda
  • Soggiorno nell'hotel scelto a Alghero.
  • Trattamento scelto a Alghero
  • Soggiorno nell'hotel scelto a Oristano
  • Trattamento scelto a Oristano
  • Soggiorno nell'hotel scelto a Cagliari
  • Trattamento scelto a Cagliari
  • Auto a noleggio.
  • Importo del supplemento per ritiro e riconsegna del veicolo in altra sede.
  • Trattamento come da programma.
  • Assicurazione viaggio.
  • Assistenza Colopolo H24

Servizi NON Inclusi

  • Tasse di soggiorno se previste da pagare in loco
  • Probabile pagamento di un pedaggio
  • Polizza Annullamento viaggio
  • Tutto quanto non contemplato nella voce "Servizi Inclusi"
Cosa Ti Aspetta

Questo interessante viaggio ti porterà alla scoperta di uno dei più pregiati paradisi europei. Se siete avventurosi e vi piace andare da soli alla ricerca dei paesaggi più suggestivi dell’isola italiana della Sardegna, la seconda isola più grande del Mediterraneo, questo è il vostro Itinerario. Dimenticati l’orologio, sostituiscilo con una cartina e con la voglia di scoprire i segreti nascosti all’interno del “Regno di Sardegna”, un luogo unico costellato di bellissimi paesaggi dell’entroterra, splendide spiagge sabbiose e acque cristalline. Hai un’ampia scelta di litorali meravigliosi tra cui scegliere, dalle sabbie della Costa Smeralda e dell’arcipelago di La Maddalena, ai bei litorali del nord dell’isola, quelli della penisola di Sinis, la selvaggia Costa Verde, le spiagge da cartolina del sud… Una continua tentazione nel centro del Mediterraneo! Grazie alla tua auto a noleggio, potrai conoscere una storia millenaria e luoghi unici che raccontano al viaggiatore i legami a diverse potenze del passato. Sardegna vanta un importante passato storico che potrai conoscere in siti archeologici come le rovine di Tharros (Penisola del Sinis) e del complesso di Su Nuraxi (Barumini), nei suoi borghi medievali e in città suggestive come Alghero, Sassari, Bosa e Cagliari. L’Itinerario si snoda tra tesori naturali che spingono a godere di un turismo attivo e di sport acquatici. Lanciati nell’esplorazione della Sardegna e scopri la Sardegna nel suo lato più tradizionale, fatto di usanze secolari e feste pittoresche; fino ai suoi luoghi più moderni e alla, trasformati in luoghi di culto da parte del “jet set” sin dagli anni sessanta. E per tutto il viaggio, goditi l’ottima gastronomia mentre brindi con eccellenti vini e liquori locali. Fai rotta verso l’isola turchese e smeraldina e scopri perché è l’ultima tentazione del Mediterraneo.

  • Costa Smeralda
  • Alghero
  • Oristano
  • Cagliari
Foto
Itinerario

Giorno 1Città di partenza - Olbia - Costa Smeralda

Partenza del volo dalla città di origine fino alla volta della città italiana di Olbia, una delle principali vie di accesso all’isola. Arrivo e ritiro dell’auto a noleggio. Preparati a godere dell’idilliaca Costa Smeralda! Olbia intrattiene il viaggiatore con un centro urbano ottocentesco costellato di angoli suggestivi e luoghi interessanti come le rovine dell’acquedotto romano, la chiesa di San Simplicio, il vivace Corso Umberto I, la chiesa di San Paolo, nota per la sua cupola multicolore di influenza araba… Piena di negozi, osterie, trattorie e vivaci piazze, Olbia è una città moderna, dotata di ottime infrastrutture ed è una dei modi più economici per esplorare questa esclusiva zona costiera. Diventata di moda negli anni sessanta grazie al principe Karim Aga Khan, la privilegiata Costa Smeralda è diventata il luogo del riposo e delle vacanze estive del “jet set”. Approfitta della prima notte in Sardegna per incontrare porti costieri assolutamente eleganti come Porto Rotondo, Porto Cervo o Baja Sardinia. Situato a soli 30 minuti di auto da Olbia, questi luoghi esclusivi sono diventati il paradiso dei ricchi e famosi. Fai conoscenza con i suoi ambienti sofisticati, con la lunga teorìa di yacht ormeggiati nei suoi porti, con i suoi magnifici palazzi, le sue eleganti boutique, i suoi ristoranti famosi e i suoi alberghi di lusso. (Nota. Se ti interessa la cultura, ti raccomandiamo di visitare il Museo Archeologico Nazionale di Olbia, dove sono conservate i reperti dei siti nuragici più vicini, così come i bottini dei naufragi che si sono verificati nella zona). Pernottamento a Olbia.

Giorno 2Costa Smeralda - Capo d'Orso - Palau - Arcipelago de La Maddalena - Santa Teresa di Gallura - Costa Smeralda

Continuiamo ad esplorare la splendida ed esclusiva Costa Smeralda. La nostra prima tappa sarà Palau. Lungo la strada, ci si può fermare ad Arzachena, per visitare la Tomba dei Giganti di Lu Coddhu Ecchju e la Necropoli di Li Muri; e a Capo d’Orso, famoso per la Roccia dell’Orso (alta 122 metri), una gigantesca cavità che il vento e la pioggia hanno modellato per secoli. Da Capo d’Orso, i panorami sulle isole de La Maddalena e sulla Sardegna settentrionale sono magnifici. Da qui, ci dirigiamo a Palau, che si trova a soli 5 chilometri di distanza. In questa città, molto frequentata in estate, è possibile salire sul “Trenino Verde” che fa il tour di un’affascinante riserva mediterranea che circonda Palau. Un’altra possibilità è quella di imbarcare l’auto su un traghetto alla volta dell’isola de La Maddalena. Antico villaggio di pescatori, ai giorni nostri vive anche di artigianato locale e della vendita di prodotti tipici come i coralli o la filigrana sarda. (Nota. Escursione non inclusa). Nella piazza principale si erge la colonna commemorativa della vittoria di Garibaldi contro i francesi nel 1793. È possibile visitare la sua casa-museo nella vicina isola di Caprera. (Nota. Ad ogni partono traghetti per auto e passeggeri da Palau all’isola de La Maddalena, al centro dell’omonimo arcipelago. Il viaggio dura circa 15 minuti. Una strada panoramica lunga 20 chilometri consente di fare il giro dell’isola in auto e di accedere a spiagge e baie splendide. L’isola di La Maddalena è collegata attraverso una strada sopraelevata all’isola di Caprera. Altro simbolo dell’arcipelago è la famosa “Spiaggia Rosa” sull’isola di Budelli). Di ritorno Palau, ci rimettiamo in marcia alla volta dell’affascinante città costiera di Santa Teresa di Gallura, attraversando paesaggi fatti di granito e vegetazione mediterranea. Sita nel punto più a nord della Sardegna, la città offre al viaggiatore splendide spiagge, siti storici come la Torre di Longonsardo e luoghi vivaci come piazza Vittorio Emanuele. Nelle vicine cale di Capo Testa, potrai fare il bagno ammirando l’isola francese della Corsica. Pernottamento in Costa Smeralda.

Giorno 3Costa Smeralda - Tempio Pausania - Castelsardo - Alghero

Partenza alla volta dell’entroterra gallurese. Al volante, ti attende un paesaggio di montagne rosse e boschi di querce da sughero. La nostra prima tappa sarà a Tempio Pausania e il suo piccolo centro storico costellato di palazzi e costruito interamente in granito. Continuiamo a goderci un percorso costellato di belle cittadine e tranquilli tratti di costa. Proseguiamo fino a Castelsardo, uno dei più magici comuni della Sardegna. Di origine medievale e dominata da un imponente castello, la città è arroccata su un promontorio di roccia vulcanica che si protende sul mare. Progettato come una fortezza nel XII secolo dall’aristocratica famiglia Doria di Genova, il borgo è costituito da un dedalo di strade strette, ripide e tortuose. La città è circondata da meravigliose spiagge. Dopo questa piacevole sosta, torniamo a metterci in cammino. Abbiamo concluso la giornata odierna passeggiando nella bella e vivace Alghero, in cui si percepisce una certa atmosfera spagnoleggiante, ricordo di quando questa terra formò parte della Corona d’Aragona. (Nota. Il vincolo della città con la Corona d’Aragona risale al XIV secolo. Oggi i suoi abitanti parlano una variante del catalano e celebrano il Canto della Sibilla a Natale, una tradizione che è tipica anche di Maiorca). La città, protetta da mura fortificate composte da sette torri del XV secolo, conta luoghi di interesse molto interessanti come la Cattedrale, il Palau Rejal o la Chiesa di San Francesco. Il suo centro storico, che si sviluppa intorno alla piazza Civica è uno dei meglio conservati dell’isola. E se vuoi conoscere la storia della città, dirigiti alla Torre di San Giovanni. Il Porto e le splendide spiagge di “Bombarde”, “Lazzaretto” e “Lido” ti consentiranno di rilassarti e goderti il mare, il sole e la piacevole atmosfera. Pernottamento ad Alghero.

Giorno 4Alghero - Capo Caccia (Grotta di Nettuno) - Sassari - Alghero

Dopo aver passeggiato nel centro turistico e portuale di Alghero, ti proposiamo una escursione fino al promontorio di Capo Caccia (dichiarato Riserva naturale marina) per visitare la Grotta Azzurra. A strapiombo sul mare e con un pittoresco faro ad uno dei suoi estremi, da Capo Caccia si può godere di splendidi panorami di Alghero, soprattutto dal belvedere di Foradada. (Nota. Ci sono due modi per raggiungere le Grotte di Nettuno, famose per le loro stalattiti e stalagmiti che si riflettono nelle acque limpide. La prima opzione è quella di andarci in barca dal porto di Alghero. Un’altra alternativa è l’accesso via terra, arrivando in macchina fino a Capo Caccia e parcheggiando lì. Le grotte sono molto visitate. Se si vuole trovare parcheggio senza problemi, meglio programma questa escursione la mattina presto). Da lì, si possono raggiungere le grotte scendendo con una guida i 656 gradini della “Scalinata di Cabirol” (nota anche come “Scalinata del Corzo”), che sono scolpite nella roccia e che scendono giù per la scogliera fino all’entrata delle grotte. Ti ricordiamo che, per ritornare all’auto, dovrai risalire i 656 gradini. Le Grotte di Nettuno sono un sito naturale rigorosamente protetto, per cui le visite possono essere effettuate solo in presenza di una guida. Controlla in anticipo gli orari delle visite per evitare l’esaurimento dei posti. (Escursione non inclusa). Di ritorno ad Alghero, è possibile visitare il sito Nuraghe di Palmera. Dopo pranzo, ci dirigiamo a Sassari, che si trova a circa 20 minuti da Alghero, oggi difesa solo da 6 delle sue 36 antiche torri che facevano la guardia alla città. Passi in una delle città più importanti della Sardegna. Di forte personalità, pisani, genovesi e aragonesi, tentarono, senza successo, di dominarla. Il Museo Sanna è perfetto per conoscere la storia della regione e la cultura nuragica, popolazione antecedente a quella fenicia. Altri luoghi di interesse sono la Cattedrale romanica di San Nicola, il Palazzo Ducale, la Fontana del Rosello, la chiesa medievale di San Pietro di Silki e via La Marmora, uno dei viali più eleganti della Sardegna e luogo di residenza e vacanza della borghesia del XVII secolo. (Nota. Se hai tempo, a circa 18 chilometri circa si trova la Basilica della Santissima Trinità di Saccargia (XII secolo), capolavoro romanico nell’isola). Pernottamento ad Alghero.

Giorno 5Alghero - Bosa - Oristano

Parti alla volta di Bosa, una delle più belle località medievali del nord della Sardegna. Grazie alla nostra auto a noleggio, possiamo percorrere a nostro piacere la spettacolare costa sarda costellata di cale nascoste e splendide spiagge di sabbia chiara che si alternano con dune, ripide scogliere e vegetazione mediterranea. Un percorso in cui le spiagge e gli splendidi paesaggi cattureranno tutta la tua attenzione. Riconosciamo Bosa all’orizzonte, dominata dall’imponente Castello di Malaspina, una fortezza quasi inespugnabile che apparteneva alla influente famiglia toscana dei Malaspina. (Nota. Dai merli del castello, la vista sulla città di Bosa è magnifica). Questo antico insediamento fenicio situato alla foce del Temo, l’unico fiume navigabile della Sardegna, cattura il viaggiatore con pittoresche stradine, case dipinte con colori pastello, vini pregiati e offerte culinarie per godere con i cinque sensi. Nelle attività commerciali che da sempre dominano il luogo potrai acquistare i suoi famosi raffinati gioielli e i suoi preziosi pizzi. Se hai tempo e hai voglia di fare un tuffo, puoi andare alla spiaggia di Bosa Marina, a pochi chilometri dal centro della città. Continuiamo a percorrere l’isola in direzione sud, alla volta di Oristano, una città con una storia importante e un suggestivo centro storico. Due esempi del suo eccezionale patrimonio culturale sono la Cattedrale di Santa Maria Assunta e l’Antiquarium Arborense. A pochi minuti di auto da Oristano, si trova la spiaggia di Torre Grande, in cui puoi trovare la più grande torre aragonese della Sardegna. Concludiamo la giornata brindando con una “Vernaccia di Oristano”, uno dei più famosi vini bianchi della Sardegna. Pernottamento a Oristano.

Giorno 6Oristano - Rovine di Tharros (Penisola di Sinis) - Sito archeologico di "Su Nuraxi" (Barumini) - Cagliari

Ad ovest di Oristano si trova la penisola di Sinis dove potrai trovare alcune tra le più belle isole della Sardegna e luoghi di interesse storico come l’antica città di Tharros, che si trova tra Capo San Marco e la collina di Su Murru Mannu. I materiali della città antica vennero riutilizzati a Oristano in epoca medievale, ma ci sono ancora delle vestigia situate in un magnifico scenario naturale. (Nota. Verifica gli orari di visita e la possibilità di vederli con una guida. Escursione non inclusa). Vicino a Tharros si trova San Giovanni di Sinis, una delle chiese più antiche dell’isola. E per scoprire la preistoria sarda nulla di meglio che andare a “Su Nuraxi”, il più importante sito nuragico dell’Isola dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Ti sorprenderà vedere questo “palazzo reale” megalitico che conserva tra le sue rovine secoli di storia. (Nota. Il sito originale risale al 1500 a.C. Si consiglia di visitare prima il museo, per comprendere meglio la successiva visita al complesso archeologico. Il sito si trova ad ovest di Barumini. Da Oristano a Cagliari, si consiglia di seguire sempre l’autostrada laddove sia possibile). Chi preferisce la spiaggia può dirigersi verso Oristano alla splendida Costa Verde, dove si trovano alcune delle spiagge più selvagge e meno frequentate. Tra esse spicca la spiaggia di Piscine, splendida spiaggia sabbiosa riparata da dune mobili di sabbia che arrivano fino a 50 metri di altezza coperte da una folta macchia mediterranea. L’impatto al raggiungere la sabbia partendo dal verde dell’entroterra dell’isola è sorprendente. E’ come se un deserto si estendesse fino al mare! Un’immagine cambia continuamente grazie al vento di maestrale. (Nota. Si arriva a questa spiaggia appartata attraverso strade non asfaltate). Abbiamo concluso la giornata a Cagliari, capoluogo dell’isola e città più grande della Sardegna. Pernottamento a Cagliari.

Giorno 7Cagliari

Protetto dal Golfo degli Angeli, sin dall’epoca fenicia e romana il capoluogo dell’isola è un fiorente porto e un importante centro commerciale del Mediterraneo. Cagliari è un buon posto per incontrare la cultura preistorica nuragica e avvicinarsi alle bellissime spiagge del sud. Il suo Castello, di epoca medievale e che dà il nome al quartiere fortificato dalle mura, introduce il viaggiatore ad un passato interessante e a un eccezionale patrimonio artistico e culturale. La città conta numerosi luoghi di interesse, la maggioranza dei quali in prossimità del centro storico, tra loro troviamo il bastione di Saint Remy, le Torri dell’Elefante e di San Pancrazio, la Cattedrale di Santa Maria, il Palazzo Regio, il Museo Archeologico , la Pinacoteca Nazionale, l’Anfiteatro Romano, la Villa di Tigellio, il giardino botanico, il santuario di Bonaria… La sua architettura di influenza italiana, le sue chiese in diversi stili e le strette vie del quartiere spagnolo conferiscono alla città un’identità unica. Esiste anche una città sotterranea che potrai conoscere attraverso una visita guidata. Cagliari è anche la meta ideale per godersi il mare, il sole e il bel tempo. La città ha nelle sue vicinanze spiagge suggestive come la spiaggia del Poetto, la riserva marina di Capo Carbonara, a Villasimius, Costa Rei, la baia di Chia, la spiaggia di Santa Maria di Pula… E per gli amanti della natura, vicino alla città si trova il Parco Regionale di Sette Fratelli-Monte Genis, uno dei più grandi dell’isola e habitat naturale del cervo sardo. Lì potrai vedere la famosa “Sedia del Diavolo”, così chiamata perché, secondo la leggenda, Lucifero, dopo essere stato espulso dal Paradiso, scolpì nella roccia il profilo della sua sedia. Pernottamento a Cagliari.

Giorno 11Cagliari - Città di partenza

Presentazione all’aeroporto con anticipo sufficiente per restituire l’auto a noleggio e volo di ritorno nella città di partenza. Arrivo. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

FAQ

Viaggio da solo, c'è qualche costo in più?

Il prezzo del Tour prevede l’alloggio in un Camera Doppia; laddove il viaggiatore chiedesse di dormire in una Camera Singola, bisognerà ricalcolare l’importo della quota a Persona.

Quali costi NON comprende la quota?

La quota non comprende i costi per escursioni e/o biglietti di ingresso per le varie attrazioni.

E' prevista un'Assicurazione sul Viaggio?

Certo. Ogni Viaggio prevede un’Assicurazione che copre le spese Mediche di Base, Smarrimento Bagaglio e Covid.