+39 0825558247 info@colopolo.it
+39 0825558247 info@colopolo.it
Best Seller
€483
Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

1894

Perchè prenotare con noi?

  • Miglior prezzo garantito
  • Assistenza clienti 24/7
  • Esperienza diretta sui Viaggi proposti
  • Viaggi Assicurati e Garantiti

Hai qualche domanda?

Compila il Form oppure chiamaci

0825 558247

info@colopolo.it

  • Durata: 7 Giorni
  • Persone : 2
  • Agosto 2021 - Luglio 2022
  • Principali Aeroporti
  • Codice CLPL - 69
Tradizione, gastronomia e bellissimi paesaggi e scogliere in riva al mare
 

Partenza da:

Principali Aeroporti

Imbarco:

1 Ora prima della Partenza

Servizi Inclusi

  • Volo di andata e ritorno.
  • Soggiorno nell'hotel scelto a Porto Moniz.
  • Trattamento scelto a Porto Moniz.
  • Soggiorno nell'hotel scelto a Santana.
  • Trattamento scelto a Santana
  • Soggiorno nell'hotel scelto a Sines
  • Trattamento scelto a Sines
  • Soggiorno nell'hotel scelto a Funchal
  • Trattamento scelto a Funchal
  • Auto a noleggio.
  • Trattamento come da programma.
  • Assicurazione viaggio.
  • Assistenza Colopolo H24

Servizi NON Inclusi

  • Tasse di soggiorno se previste da pagare in loco
  • Probabile pagamento di un pedaggio
  • Polizza Annullamento viaggio
  • Tutto quanto non contemplato nella voce "Servizi Inclusi"
Cosa Ti Aspetta

Vuoi vivere una vacanza da sogno in un paradiso subtropicale poco lontano da casa? Se la risposta è sì, allora Madeira è la meta che fa al caso tuo. Grazie al nostro “Itinerario alla scoperta della Perla dell’Atlantico” potrai scoprire il meglio di questa isola portoghese in 7 giorni indimenticabili. Caratterizzata da un clima mite 365 giorni all’anno, Madeira è la meta ideale da esplorare in auto. Goditi le sue spiagge di origine vulcanica e le sue meravigliose piscine naturali in riva al mare! Nelle sue acque potrai praticare tutti i tipi di sport acquatici oltre ad altre fantastiche attività, tra cui l’osservazione di balene, delfini e foche. L’orografia del terreno è incredibile e girare l’isola al proprio ritmo, senza fretta e godendo di ogni chilometro di strada, diventa un’esperienza indimenticabile. Le maestose montagne custodiscono antiche valli con pittoreschi villaggi come quello di Curral das Freiras, con punti panoramici degni dei migliori film come ad esempio il punto panoramico di Boca de Encumeada, e un magnifico bosco di laurisilva formatosi 20 milioni di anni fa e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. E, tornando verso la costa, le montagne si gettano nell’acqua dando origine a scogliere da cartolina come quella di Capo Girão e la particolare Punta de São Lourenço. Madeira è anche storia e tradizioni, quali la storica produzione di zucchero e il passato di origine vulcanica. A Sao Vicente potrai infatti ammirare grotte meravigliose scavate dalla lava e visitare un centro specializzato in vulcanismo. Questo viaggio sarà in grado di soddisfare tutte le tue aspettative dal momento che è assicurato anche un sacco di divertimento. Lo sapevi che da Monte è possibile scendere attraverso la collina fino ad arrivare a Funchal, a bordo di una delle tipiche slitte dell’isola fatte di legno e vimini? Bisogna vivere l’esperienza per poter capire di cosa si tratta. Come vedi, scoprire Madeira è un piacere per tutti i sensi. Portati a casa alcuni prodotti di vimini realizzati a Camacha e una buona bottiglia di vino e lasciati deliziare dalla famosa “espetada”, ovvero il merluzzo o il tonno appena pescato. E, per quanto riguarda gli abitanti, sono tutti talmente ospitali e cordiali che ti sentirai a casa ovunque tu vada.

  • Porto Moniz
  • Santana
  • Funchal
  • Porto da Cruz
  • Caniçal
  • Camacha
Foto
Itinerario

Giorno 1Città di partenza - Santa Cruz - Câmara de Lobos - Cabo Girão - Ribeira Brava - Prazeres - Fajã da Ovelha - Ponta do Pargo - Porto Moniz

Partenza del volo dalla città di origine fino a Madeira e ritiro dell’auto a noleggio. Benvenuto nel giardino galleggiante d’Europa! A Madeira troverai tutto ciò che è possibile immaginare: relax, avventura, cultura, storia… Atterrerai a Santa Cruz, dove potrai ritirare l’auto a noleggio. Questa città, che un tempo fu uno dei principali produttori di zucchero, è ricca di hotel ed è anche la meta ideale per gli appassionati di trekking, essendo situata in prossimità dei percorsi escursionistici più importanti. Nonostante il turismo, conserva tuttora un particolare fascino marinaro con gli antichi monumenti derivati dalla colonizzazione come la chiesa di San Salvador (1533), il municipio e il Palazzo di Giustizia risalente al XIX secolo. Se gli orari dei voli lo consentono, ti consigliamo di iniziare l’itinerario in auto alla scoperta di Madeira andando direttamente al Porto Moniz (sulla costa occidentale) e percorrendo la parte meridionale dell’isola. (Nota. Questo itinerario dovrà essere adattato in base all’orario del volo). Dopo appena 20 minuti al volante, rimarrai affascinato dalle scogliere di Cabo Girão, situate alla periferia di Câmara de Lobos, che sono tra i più alti in Europa. Un panorama solo per i più coraggiosi, che ti lascerà senza fiato. Soprattutto se avrai il coraggio di salire fino al punto panoramico con pavimento di vetro che torreggia su un pendio di ben 500 metri di altezza! (Nota. Câmara de Lobos è una zona conosciuta per essere il luogo perfetto per avvistare i leoni marini). Anzitutto, ti consigliamo di visitare il grazioso villaggio di pescatori, dove potrai trascorrere il tempo contemplando le numerose barche colorate e appariscenti arenate sulle spiagge piene di piccoli ciottoli. Non c’è da stupirsi che Winston Churchill abbia dipinto una serie di quadri della zona per catturare il fascino di questa regione. Questo è il luogo ideale per provare il pesce sciabola nero, il pesce più popolare in questa città, e per gustare la “poncha”, un forte liquore a base di limone, miele, zucchero e brandy. Molto vicino alle scogliere di Cabo Girão, si trova la Riveira Brava. Capirai il perché del suo nome contemplando le forti correnti del suo fiume, popolarmente noto come “il fiume furioso”. Qui la terra è fertile e pertanto tutti i suoi giardini, molti dei quali sono integrati nella città, sono ricchi di alberi esotici, fiori colorati e colture di frutta tropicale. Un quadro pieno di colori e profumi degno del migliore fotografo. Dopo aver guidato per mezz’ora in direzione ovest, arriverai a Prazeres, una freguesia (ovvero, una frazione) circondata da montagne e valli verdi. Qui sorge la Quinta Pedagogia dos Prazeres, un progetto di educazione e sensibilizzazione ambientale dove potrai ammirare un’area agricola tipica della zona, giardini di erbe aromatiche e qualsiasi specie di animali esotici. Assaggia alcuni dei suoi tè e dolci tradizionali nella Casa de Chá, ricarica le batterie e torna alla macchina alla ricerca di nuovi luoghi da scoprire. A pochi minuti da qui, sorge Fajã da Ovelha, una tranquilla cittadina di poco più di mille abitanti la cui origine è dovuta a un’antica cappella dedicata a Säo Lourenço. La sua attrazione principale è il punto panoramico di Massapez che offre una vista mozzafiato di Paul do Mar, un pittoresco villaggio di pescatori circondato da terrazze verdi e saline e ben noto grazie all’antica fabbrica di conserve di tonno. Da qui potrai ammirare anche una meravigliosa vista panoramica della spiaggia di Ribeira das Galinhas e della strada scolpita nella roccia. Dopo un quarto d’ora arriverai a Ponta do Pargo, che prende il nome dalla specie di pesce che viene maggiormente catturata nella zona, ovvero i lutianidi (in portoghese “pargo” significa appunto “lutianidi”). Questa è la punta più occidentale dell’isola, un vero e proprio must se desideri staccare completamente e rilassarti di fronte all’immensità che si può ammirare dal faro, situato a 312 metri di altitudine sulle acque turchesi del mare. Merita senza dubbio una visita anche la Vereda de Garganta Funda, dove potrai contemplare una cascata naturale. La nostra ultima tappa è Porto Moniz, una località che avrai sicuramente modo di conoscere al meglio dato che sarà la nostra base operativa nei prossimi giorni. Prima di andare a riposare, concediti una passeggiata per il porto e gusta un piatto di frutti di mare o di pesce fresco. Pernottamento a Porto Moniz.

Giorno 2Porto Moniz - Paul da Serra - Boca de Encumeada - São Vicente - Porto Moniz

A meno di un’ora da Moniz si estende la vasta zona paludosa di Paul da Serra, ricca di ovini e caprini al pascolo. Questo altopiano, situato a un’altitudine di 1.400 metri tra il sud e il nord dell’isola, offre spettacolari viste panoramiche in contrasto con i paesaggi delle scogliere e delle montagne di Madeira. Da qui partono numerosi sentieri che collegano diverse parti dell’isola come Rabaçal, Risco e Bica da Cana attraverso i boschi di Laurisilva, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Ti raccomandiamo di prestare particolare attenzione se lungo la strada troverai dei segnali stradali di attraversamento mucche: ce ne sono moltissime in questa zona. In prossimità di Paul da Serra sorge la Boca de Encumeada. Si tratta di un punto panoramico situato a ben 1.007 metri sul livello del mare, nella catena montuosa che attraversa Madeira. Non dimenticare la tua macchina fotografica e dedica del tempo ad ammirare uno dei panorami migliori dell’isola. Da qui potrai ammirare una meravigliosa vista panoramica della costa settentrionale e meridionale. In questa zona sorge l’antico “Camino real”, una vera e propria meraviglia per gli escursionisti che vogliono scoprire i segreti di queste montagne. E percorrendo l’entroterra dell’isola, ci dirigiamo verso la costa settentrionale per raggiungere São Vicente, paesino situato in una splendida valle e circondato da montagne. Il paese è noto grazie alle sue grotte di origine vulcanica, originatesi dalla lava erosa ben 400.000 anni fa. Qui, avrai la possibilità di partecipare a delle interessanti escursioni guidate durante le quali ti potrai addentrare nelle gallerie sotterranee e potrai imparare di più sulla loro storia e sul funzionamento dei vulcani. Non a caso, proprio qui sorge il Centro di Vulcanismo, il luogo ideale per coloro che desiderano saperne di più sui misteri della geologia. Rivivi le storie di Julio Verne e scopri l’epicentro in cui si ritiene che cominciò a formarsi questa isola di origine vulcanica! Tuttavia, a São Vicente c’è molto di più delle grotte. Questa località balneare è infatti il luogo preferito dagli amanti degli sport acquatici, dal momento che le sue spiagge godono di grandi onde, ideali per praticare il surf e il kitesurfing. Rientro a Porto Moniz. Se hai ancora un po’ di tempo, è il momento giusto per visitarlo. In caso contrario, lo potrai fare tranquillamente l’indomani, prima di partire. Una delle attrazioni principali di questa località sono sicuramente le piscine di lava, tra le più spettacolari del mondo. (Nota. Se il giorno precedente, a causa dell’orario del volo, non hai avuto la possibilità di fare tutto il percorso previsto per il primo giorno, questo è il momento giusto per farlo). Non lasciarti sfuggire nemmeno il più piccolo angolo! Pernottamento a Porto Moniz.

Giorno 3Porto Moniz - Ponta Delgada - Santana

Prima di lasciare Porto Moniz, ti suggeriamo di recarti presso la fortezza di São Joao Baptista, una meraviglia architettonica del Settecento. Continuiamo con il nostro itinerario, costeggiando il litorale settentrionale fino a raggiungere Ponta Delgada. La cittadina, che vanta un meraviglioso paesaggio di mare e montagna, è famosa grazie alla festa religiosa del “Senhor Bom Jesus” alla quale partecipano ogni anno migliaia di pellegrini nel mese di settembre. Celebrazioni a parte, questo piccolo villaggio costiero è anche il luogo perfetto per godersi il sole, grazie al complesso di piscine ad acqua salata realizzato di recente e dotato di tutti i servizi per la balneazione. E non solo: il complesso è stato costruito in riva al mare e offre pertanto le migliori viste sulla baia. Tuttavia, Ponta Delgada merita di essere visitata non soltanto per le sue acque: il suo fascino sta anche nella sua pittoresca chiesa Imaculado Coraçao de Maria, risalente al XV secolo e situata in una zona privilegiata vicino al mare. Se prosegui sulla strada lungo la costa fino a est, in meno di un’ora raggiungerai il coloratissimo villaggio di Santana. Il villaggio è famoso per la sua architettura tradizionale e le sue tipiche capanne di legno a forma triangolare con il tetto di paglia. La visita di questa località ti permetterà di conoscere a fondo la cultura e lo stile di vita della popolazione locale. Da qui, potrai scegliere tra diversi percorsi, tutti molto interessanti. Potrai recarti ad esempio al Parque das Queimadas, dove si trova il Pico Ruivo (letteralmente: “Cima rossa”), la montagna più alta dell’isola con i suoi 1861 metri di altitudine, e il bosco di Laurisilva, uno dei pochi rimasti al mondo. Si tratta del bosco di alloro più esteso che offre un’ampia varietà di specie animali e vegetali. È per questo motivo che è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Ricorda che se desideri visitarlo, devi prenotare in anticipo. La nostra ultima tappa ti porterà a contemplare una cascata di 300 metri che si getta in un piccolo stagno di felci nel Caldeirão Verde. Un’ampia offerta di attività a cui dedicarti così che potrai organizzare il tuo viaggio in base alle tue esigenze. Pernottamento a Santana.

Giorno 4Santana - Porto da Cruz - Machico - Caniçal - Punta de São Lourenço - Santana

Partendo da Santana, oggi raggiungiamo l’estremità orientale di Madeira, percorrendo la costa settentrionale. Poco lontano da Santana sorge Porto da Cruz, la nostra prima tappa. La città è famosa per la pratica del surf e per i suoi numerosi sentieri escursionistici. Il suo nome deriva dalla croce che venne eretta sulla costa, con la quale si indicava il porto agli esploratori portoghesi. Oggi, questo villaggio rurale caratterizzato da strade a zig zag e case bianche ornate da bellissimi giardini è una vera e propria oasi di pace. Le rovine della cittadella del XVIII secolo e il Solar da Nossa Senhora de Belém, una casa padronale risalente al 1770, fanno conoscere ai viaggiatori il suo passato. Porto da Cruz conserva ancora parte della sua storia di produttore di zucchero e ospita la raffineria dove vengono prodotti rum e il famoso “vinho seco” che hanno raggiunto una tale popolarità da essere diventati i protagonisti di un festival che si tiene ogni anno nella città. Infatti, se sei interessato, ancora oggi è possibile recarsi presso un mulino per la lavorazione della canna da zucchero per vedere come funziona e come avviene l’imbottigliamento finale dei liquori. E, per quel che riguarda la sua natura spettacolare, la potrai scoprire nella Vereda do Laraño, situata su una scogliera a 300 metri sul livello del mare. Ovviamente, i panorami che potrai ammirare da qui ti faranno scattare ben più di una fotografia da portare a casa come ricordo. Se hai voglia di fare una nuotata, il luogo ideale è Praia da Lagoa, dove troverai tutti i servizi e le strutture per goderti una magnifica giornata di mare. A soli 20 minuti di auto, raggiungerai Machico, una città simbolo della storia di Madeira. È proprio qui che nel 1419 sbarcarono Gonçalves Zarco e Tristão Vaz Teixeira, gli esploratori che scoprirono Madeira. Situata in una valle e protetta dal Pico de Facho, la baia di Machico può vantare Banda Além, una spiaggia di sabbia gialla della lunghezza di circa 125 metri. Sebbene si tratti di una spiaggia artificiale, è una delle migliori spiagge di Madeira: qui è possibile prendere il sole e rilassarsi in tutta tranquillità. Nel suo centro storico rimarrai affascinato da una chiesa risalente al XV-XVI secolo, l’Igreja da Nossa Senhora da Conceicao, e, nel quartiere dei pescatori, dalla fortezza di Nossa Senhora do Amparo, in contrasto con le pittoresche casette che la circondano. E, dalla cima delle montagne, raggiungerai uno degli spettacolari punti panoramici di questa isola meravigliosa: il punto panoramico da Portela. Poco lontano da qui, sorge il piccolo porto di pescatori di Caniçal, che fino al 1981 fu uno dei più importanti porti per la caccia alle balene dell’Europa meridionale. Se desideri saperne di più su questa tradizione e sul modo in cui questi animali venivano catturati, non devi far altro che recarti al Museo della Balena. Tuttavia, se desideri avere un contatto più diretto con la natura, la cosa migliore che puoi fare è salire su una delle barche che lasciano il molo per andare al largo e che ti permetteranno di avvistare le balene e addirittura di nuotare con i delfini! (Nota. Escursione non inclusa). Dopo tutto questo, goditi un po’ di relax a Prainha, una spiaggia di sabbia nera e di origine vulcanica, prima di sederti a tavola in uno dei tanti ristoranti del posto per provare una delle specialità della pesca locale: il tonno. Dopo pranzo ci dirigiamo verso la punta di São Lourenço, uno degli ultimi luoghi incontaminati d’Europa. Una combinazione di formazioni rocciose che incontrano il mare e creano un bel contrasto con la vegetazione scarsa. Da qui, potrai godere di una vista panoramica mozzafiato sia della parte settentrionale che di quella meridionale dell’isola e, nelle giornate in cui il cielo è sereno, potrai riuscire a scorgere anche l’isola di Porto Santo. Rientro e pernottamento a Santana.

Giorno 5Santana - Faial - Parque Natural Ribeiro Frio - Pico do Arieiro - Camacha - Funchal

Oggi lasciamo Santana per dirigerci a Faial, un villaggio costiero il cui nome deriva dal faggio autoctono della zona. Un buon modo per iniziare a visitare questo villaggio è sicuramente una passeggiata attraverso il porto, dove potrai respirare la brezza del mare e osservare i pescatori al lavoro con le loro reti da pesca. Poco lontano da qui si trova uno dei migliori circuiti di karting di tutto il paese. A metà mattina, vai in una delle tante bancarelle di frutta e acquista la guanabana, un frutto tipico delle regioni americane tropicali. Questo frutto rappresenta la coltivazione più diffusa e praticata nella zona ed è molto apprezzato. Potrai trascorrere parte della giornata in spiaggia. Si tratta di una spiaggia di ciottoli che, essendo al riparo dalla furia dell’Atlantico, ti permetterà di fare il bagno anche in estate. La Fortezza di Faial merita assolutamente di essere visitata: qui, è ancora possibile osservare alcuni dei cannoni originali con cui la gente del posto si difendeva dagli invasori. Da questo punto, si può godere di uno dei tramonti più spettacolari del mondo. Non a caso, è considerato tra i 25 tramonti più belli del mondo. Praticamente nulla! Dopo mezz’ora arriverai a Ribeiro Frio, un meraviglioso parco naturale situato a nord dell’isola. Accedervi significa addentrarsi nella natura più pura, circondata da montagne protettive. Sono moltissimi gli escursionisti che, attratti dai numerosi sentieri escursionistici e con il desiderio di scoprirne i segreti, arrivano fino a qui. Quello che è certo è che non dovresti lasciarti sfuggire la visita al vivaio di trote e all’allevamento ittico. E, per concludere la visita, non c’è nulla di meglio che gustare un’ottima trota appena pescata. A poco più di 20 minuti da qui sorge il Pico do Arieiro, che con i suoi 1.818 metri è uno dei punti più alti di tutta l’isola. Potrai arrivare al suo osservatorio tranquillamente in macchina ed è l’unica cima che non richiede necessariamente di essere raggiunta a piedi. Man mano che procedi con la salita vedrai come i verdi boschi di Madeira pian piano scompaiono per lasciare il posto a un paesaggio più spoglio e aspro, ma nonostante ciò ancora verde: un paesaggio che sotto il cielo azzurro è una vera e propria meraviglia per i fotografi. Tuttavia, non ti preoccupare troppo quando dovrai lasciare questo posto perché le meraviglie da scoprire sono ancora moltissime. A mezzora di distanza da qui sorge Camacha, conosciuta in gran parte del mondo per la produzione di cesti di vimini e per il suo folclore. Oltre a questo, la città è anche famosa per essere stato il luogo in cui si giocò a calcio per la prima volta in Portogallo. Un evento assolutamente da ricordare! E così si avvicina la fine della giornata. In poco tempo arriverai in una città piena di strade a ciottoli che si estende tra le colline di una montagna di fronte al mare. Benvenuto a Funchal, la capitale di Madeira. Anche l’indomani saremo in questa città, quindi ti consigliamo di fare un po’ di shopping, di ammirare i suoi famosi ricami e arazzi e di assaggiare la famosa “espetada” di manzo, accompagnata da mais fritto. Pernottamento a Funchal.

Giorno 6Funchal - Curral das Freiras - Monte - Funchal

Preparati a scoprire il cuore dell’isola di Madeira. Una mezzora di auto da Funchal, raggiungerai il pittoresco villaggio di Curral das Freiras, che sorge nel cratere del vulcano silente nella “valle de las monjas”, uno dei luoghi più suggestivi dell’intera isola di Madeira. Il villaggio sorge in una valle profonda che un tempo era il luogo in cui gli abitanti della zona si rifugiavano per scappare alle incursioni dei pirati. Non a caso, un gruppo di monache del convento di Santa Clara si rifugiò proprio qui durante una di quelle battaglie. Da qui deriva il suo nome peculiare. Questa valle è caratterizzata da delle meravigliose scogliere su ben tre dei suoi quattro lati. Ti suggeriamo di osservare con attenzione in che modo sono state costruite le case sulle sue pendici: una vera e propria opera d’arte d’ingegneria. È quindi normale che queste popolazioni alquanto isolate vivano praticamente di quello che coltivano sulla propria terra. Tra i frutti più conosciuti che vengono coltivati sull’isola c’è sicuramente la castagna che trova un ampio impiego nella gastronomia locale.Essa viene infatti usata in qualsiasi tipo di pietanza: dalle minestre ai dolci passando per i liquori. Non a caso, una delle feste più popolari dell’isola è senza dubbio la festa della castagna. Dopo aver contemplato la magia della natura, possiamo dirigerci alla volta di Monte, che si trova a soli 30 minuti di auto da qui, praticamente nella capitale dell’isola: Funchal. In verità, si può dire che questa è la parte alta della città. Narrano che l’imperatore Carlo I d’Austria venne esiliato proprio a Monte durante la Prima Guerra Mondiale. Quindi, come puoi ben immaginare, è una città ricchissima di storia. Ancora oggi si possono vedere i resti della vecchia ferrovia che fu smantellata in epoca nazista per poterne utilizzare l’acciaio durante la guerra. Uno dei luoghi assolutamente da visitare a Monte è il Palacio Tropical, un giardino da sogno, ricco di alberi e piante esotiche. Uno degli altri luoghi da vedere è la chiesa Nostra Senhora do Monte, dov’è la tomba di Carlo I d’Austria. La vergine è la santa protettrice dell’isola e moltissimi fedeli giungono a Madeira proprio in occasione della festa patronale (15 agosto). Tuttavia, uno dei modi più divertenti per raggiungere Monte è prendere la funivia che collega la località con la capitale. In soli 15 minuti avrai percorso un dislivello di 560 metri. Le viste panoramiche che si possono ammirare durante il tragitto sono talmente belle che ti faranno scattare ben più di una sola fotografia. Al momento di scendere per tornare a valle, il modo migliore è usare una delle tipiche slitte di vimini! Immaginati di scendere per le ripide stradine di Monte in una sorta di grande cesto fatto di legno e vimini e manovrato dai cosiddetti “carreiros”, ovvero due piloti che vanno a piedi. Un po’ come andare sulle slitte da neve… ma qui invece che sulla neve ti divertirai sull’asfalto. Un’esperienza! Se non sei abbastanza motivato e preferisci spostarti in macchina, fermati almeno per assistere allo spettacolo dei “carrinhos de cesto”. Li troverai vicino ai gradini della chiesa. Osservarli all’opera è già di per sé uno spettacolo. Una volta arrivato a Funchal troverai sicuramente quello che fa per te, poiché la capitale di Madeira offre ai propri visitatori un’infinità di attrazioni diverse: interessanti musei da visitare, un’ampia varietà di sport acquatici da praticare, splendide spiagge sulle quali godersi il sole, un grazioso porto attraverso cui si può passeggiare, magnifici giardini nei quali rilassarsi, escursioni in catamarano per avvistare balene e foche, l’artigianato dei negozi locali e una movida all’insegna del divertimento. Da non perdere è senza dubbio il coloratissimo e vivace mercato di Lavradores, situato in pieno centro storico, e mescolati tra la gente del posto. Qui, i venditori portano solitamente i vestiti tradizionali, dando così origine a un’atmosfera vivace. E, se non avrai ancora assaggiato l’eccezionale vino dell’isola, a Funchal avrai la possibilità di visitare le cantine Blandy, le più antiche dell’arcipelago. Esse sorgono all’interno di un antico monastero, quindi puoi immaginare quanto ti possono offrire. Tradizione e modernità, godendosi il sapore più autentico della zona. Pernottamento a Funchal.

Giorno 7Funchal - Città di partenza

Presentazione all’aeroporto con anticipo sufficiente per restituire l’auto a noleggio e volo di ritorno nella città di partenza. Arrivo. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

FAQ

Viaggio da solo, c'è qualche costo in più?

Il prezzo del Tour prevede l’alloggio in un Camera Doppia; laddove il viaggiatore chiedesse di dormire in una Camera Singola, bisognerà ricalcolare l’importo della quota a Persona.

Quali costi NON comprende la quota?

La quota non comprende i costi per escursioni e/o biglietti di ingresso per le varie attrazioni.

E' prevista un'Assicurazione sul Viaggio?

Certo. Ogni Viaggio prevede un’Assicurazione che copre le spese Mediche di Base, Smarrimento Bagaglio e Covid.